Get Adobe Flash player
Lattari Serramenti Infissi
[Area utenti temporaneamente disattivata]
2014-01-16 10:54:26

Gli infissi in PVC: posa in opera, corretto utilizzo e consigli per la cura

Gli infissi in PVC: posa in opera, corretto utilizzo e consigli per la curaVedi i prezzi dei nostri infissi serramenti e confronta.
Gli infissi in pvc sono arrivati sul mercato in tempi relativamente recenti, la loro prima comparsa non risale infatti a più di trenta o quarant'anni fa, quando nella maggior parte delle nuove costruzioni cominciavano a venir montati serramenti in questo materiale anziché in alluminio e legno.
L'ascesa dei serramenti in pvc è stata inarrestabile, merito delle loro ottime caratteristiche strutturali e tecniche, che fino ad oggi li rendono i migliori sotto il punto di vista del rapporto qualità-prezzo.
Parlando delle caratteristiche delle finestre realizzate in pvc, bisogna senza dubbio partire da quello che è il loro primario punto di forza, ossia il valore di conducibilità termica; in poche parole, la conducibilità termica è quel parametro che misura la capacità di un materiale di farsi attraversare dal calore quindi, nel nostro caso, più è bassa e più il materiale è adatto all'utilizzo per la costruzione delle finestre. Nel caso specifico del pvc, il suo valore è decisamente basso, questo vuol dire che le finestre di pvc sono degli ottimi sistemi isolanti per evitare la dispersione termica dall'interno verso l'esterno e viceversa. Quindi i serramenti in pvc vengono consigliati quando si decide di ristrutturare casa nell'ambito della riqualificazione energetica, perché garantiscono un notevole risparmio nei consumi per il riscaldamento riducendo anche gli effetti sull'impatto ambientale.

La posa in opera del serramento in pvc, nonostante non richieda grandi manovre, è meglio che venga fatta da personale esperto nel settore, che sappia installare correttamente l'infisso sigillandolo in ogni sua parte e mettendolo in assoluta sicurezza per evitare danni.
La finestra in pvc viene solitamente fissata a quello che si chiama falso telaio, ossia una struttura in lamiera zincata o in legno-alluminio, che serve per adattare perfettamente l'adagiamento murario della finestra alla struttura del telaio, per avere a disposizione un riferimento su misura su cui essere adagiato correttamente. La scelta della lamiera zincata come materiale per il falso telaio è dovuta alla necessità di utilizzare un materiale che sia adatto a resistere alle intemperie e agli agenti atmosferici, senza richiedere una sostituzione in un breve periodo, visto e considerato che l'infisso in pvc può durare anche più di vent'anni senza essere sostituito o di manutenzionato, grazie alla sua capacità di non rovinarsi e di perdurare nel tempo.
Ovviamente il falso telaio non ha una elevata resistenza meccanica, pertanto in fase di montaggio è opportuno che, tramite gli ancoraggi, le forze che vengono sistematicamente applicate su questa struttura vengano trasferite alla cornice di muratura, decisamente più resistente alle sollecitazioni: questo permette di ottenere il massimo della sicurezza in fase di utilizzazione per gli utenti.
Il telaio vero e proprio della finestra, dunque, oltre ad ancorarsi al falso telaio, deve far presa anche sulla cornice di muratura per essere adeguatamente fissato e, per garantire le minime condizioni di sicurezza, il fissaggio dev'essere fatto utilizzando solo supporti meccanici come le viti e mai materiali a fissaggio chimico come colle o poliespansi.
Prima di procedere, nell'eventualità in cui non sia stato predisposto di default l'inserimento di un telaio, bisogna effettuare alcune verifiche sul vano: per assicurarsi che la finestra in pvc possa essere montata con successo, tutti e quattro i lati devono essere perfettamente perpendicolari tra loro formando angoli di 90 gradi.
Quando si giunge alla fase di fissaggio dell'infisso al falso telaio, bisogna procedere preliminarmente con la pulizia dei materiali: questo è un passaggio di fondamentale importanza, perché se la superficie non è perfettamente sgrassata e pulita da eventuali tracce di unto, di grasso o di sporco, il silicone non riesce a fare presa come dovrebbe.
Ovviamente, anche se è inutile dirlo, prima di procedere con l'installazione è buona norma controllare che il falso telaio sia ben ancorato alla muratura, in modo tale da reggere efficacemente la finestra, e che il vano in cui dovrà essere inserito e sigillato l'infisso sia della dimensione corretta.
A questo punto si può procedere con il fissaggio del serramento interno utilizzando la spalletta e sigillando il tutto con il silicone e, solo in un secondo momento, si può procedere con il fissaggio del coprifilo nella parte esterna dell'infisso.
Ovviamente la finestra va sigillata in ogni sua parte, in ogni suo lato, sia verticale che orizzontale, facendo particolare attenzione alla giuntura col davanzale.
Dopo di che la finestra è montata e pronta all'uso: i passaggi da effettuare non sono evidentemente difficili, teoricamente sono piuttosto facili, ma sono i dettagli a fare la differenza, la cura del particolare e delle minuzie a rendere una finestra perfetta e solo con una certa esperienza nel campo si può fare un lavoro corretto sotto ogni aspetto.
Certamente, prima che venga consegnata, la finestra dev'essere collaudata, ossia provata sotto ogni aspetto per verificare che non vi sia nemmeno la più piccola incertezza di movimento.

Le case moderne, ormai, montano quasi tutte infissi in pvc, perché ha un'ottima resa energetica, una buona resa estetica e un costo notevolmente inferiore agli altri materiali solitamente utilizzati per la realizzazione delle finestre.
A differenza del pvc utilizzato all'inizio, quello moderno non tende a scolorire, quindi questi serramenti sono perfetti per essere installati anche in zone particolarmente calde con una lunga esposizione ai raggi solari. Il modello base di queste finestre è di colore bianco ma non tende a ingiallire perché protetto da un film molto resistente studiato specificatamente per l'utilizzo in esterno e lo stesso discorso può essere fatto per i modelli colorati, anch'essi rivestiti da una pellicola che li protegge dall'azione del sole; inoltre il pvc non risente nemmeno dell'azione della salsedine, come invece succede alla gran parte degli altri materiali, per cui questi infissi sono indicati anche per le abitazioni o gli uffici che risentono direttamente dell'influenza del mare.
Non esiste un manuale di istruzioni specifico per queste finestre, perché non esistono delle azioni normali che potrebbero portare a un loro deterioramento o alla loro rottura; possono inoltre essere dotate di vetro camera per isolare ulteriormente gli ambienti e non solo a livello termico ma anche acustico, perché essendo il pvc un polimero derivato dalle lavorazioni plastiche, garantisce anche un ottimo grado di isolamento dai rumori, specialmente da quelli provenienti dall'esterno: ad oggi i serramenti in pvc risultano essere quelli che garantiscono la migliore resa di insonorizzazione e sono quindi consigliati per essere installati nelle abitazioni particolarmente esposte ai rumori, come quelle in centro città, vicino ad arterie stradali particolarmente trafficate o vicino a strade ferrate con frequente passaggio di treni.
C'è comunque ancora qualcuno scettico sulla effettiva validità dei serramenti in pvc, soprattutto per quanto riguarda la loro resa estetica verso l'esterno, ma per ovviare agli effettivi disagi che avrebbe potuto creare una finestra in pvc di un colore non consono a quello di una facciata condominiale, negli anni i produttori si sono specializzati sempre di più arrivando perfino a realizzare degli infissi bicolore. Cosa vuol dire?
Significa che l'infisso nella sua parte interna presenta un determinato colore, che magari è stato scelto perché in tono con l'arredamento o lo stile interno, ma all'esterno presenta un altro colore, anche completamente diverso da quello interno, per permettere una perfetta resa estetica in abbinamento alla facciata. Si tratta di soluzioni moderne che stanno incontrando il favore di molti utenti che stanno scegliendo di installare finestre in pvc nelle loro case.

Un altro dei punti di forza dei serramenti in pvc è la facilità di cura, perché dal momento che si tratta di un materiale così resistente, quasi immune a qualsiasi agente esterno, la sua cura prevede esclusivamente le operazioni di pulizia ordinaria, senza manutenzione.
Per pulire in profondità i serramenti in pvc è sufficiente che ogni giorno si passi un panno asciutto, umido, oppure imbevuto di detergente sgrassante nel caso si debbano pulire gli infissi di ambienti particolari come le cucine, i bagni, o le camere da letto dei bambini piccoli.
Non occorre altro per curare questo genere di infissi perché la pellicola che li riveste, li protegge in maniera egregia e quindi, a differenza di altri materiali che richiedono periodicamente un trattamento speciale o una pulizia con detergenti di un certo tipo, il pvc si lava facilmente con un comune panno di cotone.
Ovviamente bisogna sempre tenere presente che il pvc è una materia plastica che quindi tende generalmente ad assorbire determinati tipi di sostanze: se in casa si una ha finestra in pvc vecchio modello e si hanno anche dei bambini piccoli, bisogna fare attenzione che non usino la finestra come foglio da disegno perché se il pennarello permane, rischia di essere assorbito e le difficoltà per pulirlo, in quel caso, sono notevoli.
La pulizia risulta però essere molto importante, perché se è vero che il pvc è un materiale molto resistente, è vero anche esistono comunque delle sostanze che a lungo andare tendono a intaccarne la lucentezza: si tratta degli acidi presenti nelle piogge che cadono sporadicamente su alcune zone del nostro Paese, ma una pulizia frequente permette di tenere il nostro infisso in pvc sempre perfetto.
Inoltre, un altro piccolo accorgimento, consiste nel lavare periodicamente anche la ferramenta dell'infisso in modo tale che svolga sempre la sua funzione, e la guarnizione che ricopre i battenti e che isola l'infisso dall'esterno: accumuli di polvere possono deteriorare la gomma che quindi potrebbe arrivare col tempo a rovinarsi e a staccarsi.
Questa informazione è stata letta 6436 volte
Autore: Lattari Serramenti - tutti i diritti riservati
Testo aggiunto da: Lelio Michele Lattari
Recentemente editato da: Lelio Lattari
La pubblicazione dell'articolo non è consentita senza l'esplicito permesso dell'autore.

Commenti riguardanti il testo

Non sono stati trovati commenti riguardanti il testo!

Commenti Facebook

Nuovi utenti
Alex Dalla Costa (offline)
Eugenio Falbo (offline)
Giulia bondesan (offline)
Walter Carta (offline)
roberto neri (offline)
Vedi tutti gli utenti
Commenti recenti
Articoli più letti
Articoli più commentati
Parole chiave
infissi finestre essere serramenti
Statistiche
Utenti registrati:
74 utenti
Attualmente online:
505 ospiti
0 utenti registrati
Contatti | Cerca sul sito | Newsletter | COOKIES | Dati personali | Utenti e collaboratori | Canale RSS RSS | Directory web infissi e serramenti PVC | Blog Infissi Serramenti
Realizzazione sito e Presenza-web