La redazione avatar

Errori tipici durante la posa degli infissi

Tags:

Montare da soli gli infissi è molto spesso fonte di errori, che si faranno sentire solo molto più tardi. Se non vogliamo utilizzare i servizi di una squadra di montaggio professionale o se vogliamo avere una maggiore sicurezza che il posatore da noi scelto sappia veramente come svolgere il proprio lavoro, conviene richiamare gli errori più frequenti che avvengono durante il la posa dei serramenti.
Innanzitutto occorre prestare attenzione alla perfetta sigillatura delle finestre. La mancanza di tenuta provocherebbe l'entrata di freddo e umidità all'interno del locale e potrebbe causare la deformazione del telaio del serramento, oppure favorire lo sviluppo di funghi e muffe.

Si può dire che gli errori più frequenti derivano dalla fretta, dalla mancanza di esperienza e dal mancato utilizzo di materiali isolanti aggiuntivi. Non bisogna quindi affidarsi alla sola schiuma sigillante e non bisogna avere fretta. La fretta e’ sempre la principale causa di pose non eseguite a regola d’arte. Risulta poi molto difficile sistemare le finestre posate male e se saremo costretti a farlo, i costi saranno quasi equivalenti a quelli della sostituzione con infissi nuovi.

Oggi gli infissi si montano in maniera diversa rispetto ad una decina o anche ad alcuni anni fa. Per questo motivo comprando delle finestre di ottima qualità e quindi relativamente costose, conviene impiegare una squadra di montaggio professionale, che sarà in grado di sostituire gli infissi dell'intero edificio in maniera corretta, curando la posa nei minimi particolari.

Le finestre installate a regola d’arte devono aderire perfettamente alla parete o al controtelaio e la schiuma isolante deve essere ricoperta e protetta, altrimenti la sua efficacia decade rapidamente, in quanto la schiuma si impregna di umidità.
Bisogna anche prestare la massima attenzione alla scelta delle dimensioni giuste delle finestre. Se vengono misurati male i vecchi infissi o la dimensione del vano finestra, potremmo incorrere nell’errore di ordinare serramenti con le misure sbagliate. Se compriamo dei serramenti troppo grandi non ha senso inserirli a forza nel vano. Meglio riportarli dal venditore e sostituirli con altri dalle misure corrette. Il montaggio di finestre troppo grandi è possibile, ma in tal caso rimane poco spazio per l'isolamento e per la dovuta dilatazione. Poco dopo il montaggio possono rapidamente presentarsi spifferi sempre più intensi e umidità. Inoltre, con il passare del tempo, le nostre finestre potranno subire deformazioni.

Nel caso invece di acquisto di infissi troppo piccoli il problema sarà principalmente estetico: tali finestre avranno un aspetto ridicolo e meno luce. bisognerà inoltre raddoppiare gli sforzi durante la posa dell'isolamento e acquistare maggiori quantità di materiali.

Nel caso di posa sul grezzo, senza controtelaio, dopo avere rimosso la vecchia finestra e prima di posare la nuova, conviene pulire con cura il fondo. In particolare bisogna fare attenzione a frammenti liberi di malta, macerie, polvere o resti dell'isolamento precedente, che devono essere rimossi con estrema cura. La posa dei nuovi infissi, realizzata senza pulire il fondo dagli elementi sopra indicati, avrà come effetto una imperfetta adesione della schiuma al fondo. La schiuma aderirà ai detriti e ad altri materiali che le impediranno la perfetta adesione con il fondo. Questa situazione facilita l'insorgenza di ponti termici, ossia di punti non a tenuta e non isolati termicamente, attraverso i quali uscirà il calore ed entrerà l'umidità. In tali punti spesso si può raccogliere acqua o può semplicemente crearsi una fessura, attraverso la quali arriveranno spifferi di aria fredda provenienti dall'esterno.

Negli infissi in PVC bisogna fare particolare attenzione al drenaggio dei profili. I drenaggi devono essere sempre aperti, in caso contrario il telaio della finestra andrà incontro a danneggiamenti e il vetro da solo non sarà in grado di garantire un opportuno isolamento e risparmio energetico. Questo errore viene spesso commesso quando si sostituiscono le vecchie finestre e si dimentica di abbassare il davanzale esterno, che non può essere più in alto del davanzale interno. Se i drenaggi del profilo risultano coperti è possibile utilizzare delle estensioni del sistema di profili, che permettono di sbloccare i drenaggi.

Spesso avviene anche che non viene montato il listello di soglia. Senza la soglia l'acqua può entrare nel punto di contatto tra il davanzale esterno e il telaio della finestra, raccogliendosi direttamente sotto il telaio. La parete sotto la finestra può impregnarsi di umidità e nel lungo tempo questo porta alla corrosione dei tasselli di fissaggio della finestra. Montando la soglia bisogna ricordarsi anche che deve essere leggermente più stretta del telaio. In tal modo sarà molto più facile montare il davanzale esterno direttamente sotto al telaio.

Anche il posizionamento degli infissi rispetto alla parete e al suo isolamento termico crea numerosi problemi, che sono fonte di errori nella posa degli infissi. In una parete singola la finestra si deve trovare a metà spessore del muro, mentre in una parete a doppio strato alla sua estremità oppure a contatto diretto con l'isolamento (è possibile inserire la finestra proprio nello spessore dell'isolamento). Nel caso di pareti a tre strati la finestra si deve trovare all'altezza dello strato di isolamento termico. Il mancato rispetto di tali indicazioni permetterà l'insorgenza di ponti termici nel punto di contatto tra la finestra e il muro.

Dobbiamo anche ricordare di fissare con cura la finestra nella parete, e molte altre questioni che ci vengono direttamente comunicate dal produttore degli infissi.

Considerando gli errori tipici sopra indicati saremo certamente in grado di montare autonomamente le finestre o di controllare bene la squadra di montatori al lavoro.


Questo articolo ha ricevuto 0 commenti


Commenta questo articolo!

Per aggiungere risposte devi fare l'accesso